I computer sono inutili, possono dare solo risposte.

— Pablo Picasso

migrazioni

Migrazioni - Parte 4/4

http://www.stenoweb.it/files/blog/stenoteam_0.jpg Concludiamo la migrazione al nuovo server con la fase più delicata ma anche la più semplice se abbiamo fatto le cose per bene: lo switch dei server. Per fare questo ci serviamo della pausa pranzo dopo aver preventivamente avvisato tutti di spegnere il promprio terminale o pc che sia e di andarsene a mangiare. Se questo non è possibile cambiate orario della migrazione. Pronti ?

Migrazioni - Parte 3/4

http://www.stenoweb.it/files/blog/stenoteam_0.jpg Mentre rsync arranca faticosamente noi non perdiamo tempo: copiamoci le configurazioni di Samba e dei smbldap-tools da archiold a archinew. Tutto cio' non presenta particolari difficoltà, limitiamoci a seguire la nostra guida "attingendo" da archiold ove possibile, ma prestando attenzione ad una cosa importante: il SID del dominio. Proseguiamo poi con la copia e la sincronia del database di OpenLDAP che contiene tutti i nostri utenti, le relative password e i gruppi.

Migrazioni - Parte 2/4

http://www.stenoweb.it/files/blog/stenoteam_0.jpg Una volta eseguita una installazione standard di Archlinux, proseguiamo con l'installazione LDAP + Samba come abbiamo già imparato a fare, anche se la configurazione di Samba, compresa anche la parte smbldap-tools, la lasciamo per il momento da parte, dal momento che dobbiamo "carpirla" dal vecchio server che andreamo a sostituire. La cosa che ci preme ora è preparare il sistema per il trasferimento dei dati che faremo con rsync. Cosa? Cominciamo subito con il trasferimento dei dati? Certo che si. Dobbiamo guadagnare tempo.

Migrazioni - Parte 1/4

http://www.stenoweb.it/files/blog/stenoteam_0.jpg Leggendo il titolo a qualcuno verrà in mente una strabiliante migrazione da Windows a Linux. Magari conoscendo un po' gli argomenti di questo blog addirittura potrebbe pensare ad una superlativa migrazione da Windows Server a Archlinux Server. No mi spiace, niente di tutto ciò. Di migrazione parlo, ma da Linux Server a Linux Server. Dopo 3 anni di onorato (e continuato) servizio un domain controller OpenLDAP/Samba Fedora Core 3 cede il passo a Archlinux SBS. E' incredibile come si fatichi a trovare documentazione su questo, esistono migliaia di pagine su come fare nuove installazioni di Samba, ma su come migrarne una esistente c'e' il vuoto. Ecco la cronaca di un "fatto realmente accauto".

Condividi contenuti