Davanti ad un problema il matematico cerca di ricondurlo ad una formula matematica, il fisico cerca di risalire al fenomeno fisico che lo ha prodotto, l'informatico spegne e riaccende.

— Anonimo

mono

warning: Creating default object from empty value in /home/stenoweb/public_html/sites/all/modules/i18n/i18n/i18ntaxonomy/i18ntaxonomy.pages.inc on line 34.

Corso su Mono: Anatomia di una applicazione

http://www.stenoweb.it/files/blog/mono.png Riprenderemo ora il sorgente creato nella lezione per dare una rapida occhiata alla la struttura. Il codice che abbiamo scritto rappresenta una delle più semplici applicazioni possibili e visualizza la stringa “Hello World!” quando eseguito.

Corso su Mono: Hello World

http://www.stenoweb.it/files/blog/mono.png Ogni corso di programmazione che si rispetti inizia con il classico “Hello World”. Anche noi, allora, ci accingiamo a non turbare questa tradizione tramandata da programmatore in programmatore.

Corso su Mono: Introduzione

http://www.stenoweb.it/files/blog/mono.png Nel tempo, Il mondo dell’informatica ha visto una crescente attenzione verso le soluzioni open e anche i linguaggi e gli ambienti di programmazione non si sono sottratti a questa tendenza. Tutti coloro che seguono le vicissitudini legate al mondo di Linux, e più in generale all’Open Source, sanno cosa si nasconde dietro nomi come Perl, PHP, Python, Ruby che nel tempo si sono affiancati con pari dignità a nomi più blasonati quali C, C++ o Java.

Condividi contenuti