Computer: cretino ad alta velocità in dotazione, spesso, a cretini molto lenti.

— Stefano Benni

Sistemista anch'io ...

http://www.stenoweb.it/files/blog/archlogo.png Se per qualche nobile motivo (ad esempio per digerire più in fretta i panettoni natalizi) a qualcuno venisse l' idea di provare la guida in diretta sulla propria pelle, vi mostro come ho configurato Virtualbox io per testare le stupidate che scrivo qui (anzi, per evitare che siano tali :)).

Virtual Machine "Arch SBS"

Questo è il server e come "hardware" ho impostato :

Generale
Nome Arch SBS
Sistema Operativo Linux 2.6
Memoria di base 256 MB
Memoria video 8 MB
Ordine di boot Floppy, CD/DVD-ROM, Hard Disk
ACPI Abilitato
IO APIC Disabilitato

Hard Disk
Primario Master Archlinux SBS.vmdk [Writethrough, 20,00 GB]

CD/DVD-ROM
Non montato

Floppy
Non montato

Audio
Disabilitato

Rete
Driver 0 NAT
Driver 1 intnet

Porte seriali Disabilitata

USB Disabilitato

Cartelle condivise Nessuna

Desktop Remoto Disabilitato

Niente di che insomma, la cosa importante sono le due schede di rete di cui una NAT (sarebbe forse meglio in Bridge, ma non volevo incasinarmi il sistema) per simulare l'interfaccia esterna verso internet, e una in Internal Net per simulare la rete interna aziendale.

Ora, usando NAT, il sistema host non "vede" la mia VM via rete (che rottura...). Io voglio, invece, collegarmi con SSH alla VM dal momento che è molto più comodo usare konsole dal sistema host che usare il terminale a caratteri dentro la VM stessa.
Per fortuna il sistema c'e', e appena installato e configurato OpenSSH sul "server virtuale" ho spento la VM e aggiunto questa configurazione con il comando VBoxManage (ogni comando và tutto su una riga mi raccomando):

VBoxManage setextradata "Arch SBS" "VBoxInternal/Devices/pcnet/0/LUN#0/Config/guestssh/Protocol" TCP

VBoxManage setextradata "Arch SBS" "VBoxInternal/Devices/pcnet/0/LUN#0/Config/guestssh/GuestPort" 22
VBoxManage setextradata "Arch SBS" "VBoxInternal/Devices/pcnet/0/LUN#0/Config/guestssh/HostPort" 2222

In questo modo ho "girato" la porta 2222 del mio host sulla 22 della VM. Un bel DNAT insomma. Ricordo che "Arch SBS" è il nome della VM, "pcnet" il nome della scheda di rete (dovrebbe essere ok) e "guestssh" una nome a piacere.
Ora finalmente posso collegarmi con ssh (o copiare file con scp) alla VM indirizzando la mia porta locale 2222 così:
ssh admin@localhost -p 2222

e lavorare come stessi amministrando una macchina remota. Molto più confortevole a mio parere.

Virtual Machine Windows XP SBS

Bhè, se provate la parte "File Server" (e non solo) come potete testare il sistema se non avete almeno una VM Windows ?
Ecco la mia configurazione :

Generale
Nome Windows XP SBS
Sistema Operativo Windows XP
Memoria di base 256 MB
Memoria video 8 MB
Ordine di boot Floppy, CD/DVD-ROM, Hard Disk
ACPI Abilitato
IO APIC Disabilitato

Hard Disk
Primario Master Windows XP SBS.vdi [Normale, 20,00 GB]

CD/DVD-ROM
Non montato

Floppy
Non montato

Audio
Disabilitato

Rete
Driver 0 intnet

Porte seriali
Disabilitata

USB disabilitato

Cartelle condivise
Nessuna

Desktop Remoto
Disabilitato


Anche qui quello che ci interessa è la configurazione della rete impostata su "Internal Net". In questo modo la nostra VM Windows vedrà solo il nostro server virtuale "Arch SBS" come é giusto che sia nella nostra ipotetica installazione aziendale.

Sistemista anch'io

Bene. In questo semplice modo posso provare i servizi SBS descritti negli articoli, fare esperimenti personali e provare anche dalla VM "Windows XP SBS" se i servizi installati su "Arch SBS" funzionano, quali, ad esempio, il Firewall, il DNS/DHCP e Samba.

A presto.