Un computer ti fa fare più errori e più velocemente di qualunque altra invenzione dell'uomo – con l'eccezione forse delle armi da fuoco e della tequila.

— Mitch Ratcliffe

Zimbra Small Business Server

http://www.stenoweb.it/files/blog/zimbra.jpg Da un paio di mesi sto provando Zimbra Collaboration Suite (ZCS per gli amici), che, per chi non lo sapesse, è un sistema moderno ed innovativo per la gestione della messaggistica e la collaborazione di gruppo o aziendale. Disponibile anche in italiano, ha le funzionalità che ci aspettiamo da un software che si candida ad essere una alternativa Open Source a Microsoft Exchange: posta elettronica, calendario e contatti condivisi. Ma non è tutto, e lo vedremo brevemente più avanti. Tutto vero? diciamo che, come spesso mi capita, la verità sta in mezzo. Se vi interessa, dopo un uso “basilare”, vi posso dare la mia opinione.

Recensione?

No, non voglio fare una recensione del prodotto, ce ne sono diverse online tutte più o meno condivisibili. Voglio solo fare alcune considerazioni a ruota libera.

Cose che mi vanno

la GUI di Zimbra è realizzata quasi interamente con Ajax: questo significa immediatamente una cosa: multipiattaforma. Al giorno d'oggi quasi un obbligo. Per utilizzarlo basta un qualsiasi browser (Internet Explorer, FireFox, Safari, Chrome etc.) senza necessità alcuna di installazioni dedicate (quasi) e permette la facile integrazione di portali, applicazioni aziendali e VoIP utilizzando i web services.
Pure Gmail, dirà qualcuno, ma Zimbra è molto diverso: il massiccio uso di Ajax ha enormemente limato il divario tra applicazioni web e desktop. Non mi sorprenderei se fra qualche anno una applicazione di questo tipo diventasse quasi indistinguibile dalle classiche.

L' installazione veramente semplice: ho usato una installazione pulita di Ubuntu Server 8.04 (ufficialmente supportato), scaricato la versione opportuna e lanciato l'installer che provvede a tutto. Attraverso l'interfaccia amministrativa, poi, si configurano quasi tutti gli aspetti. Obbligatoria la lettura del manuale fornito per apprezzarne la versatilità, e anche per non perdersi nella marea di personalizzazioni.

Ma per gli utenti offline? Nessun problema, di Zimbra esiste la versione Desktop che altro non è che un web server locale con annessa applicazione di groupware Ajax: ottima la compatibilità con Gmail (compresa agenda e contatti) e altri provider IMAP. Questa versione è l'ideale per utenti aziendali “mobili” in quanto sincronizza in modo trasparente i dati in rete con quelli locali permettendo di usare Zimbra anche scollegati dalla rete. E poi come non parlare del motore di ricerca integrato? Una vera bomba.

Per finire, ma ce ne sarebbe molte da dire, segnalo anche la compatibilità con client standard IMAP e con Thunderbird in particolare di cui è supportata la sincronizzazione dei contatti e dell'agenda tramite le estensioni Zindus e Lightning. Buona anche la presenza di un meccanismo a plugin (chiamate “zimlet”) per estendere le capacità della suite.

Small Business Server

Ma quello che mi ha fatto veramente piacere è una cosa che io ritengo importantissima: Zimbra non inventa l'acqua calda.

Cosa significa? Significa semplicemente che il team di sviluppo di Zimbra, quando possibile, ha “assemblato” quello che già c'era nel panorama open source. Questo si traduce in una serie di pacchetti che la suite di Yahoo! installa in modo autonomo e che usa, tra cui ricordo: Postfix, Courier, Jetty, OpenLDAP, mySQL, Jabber, Clamav, Amavisd-new, Spamassassin...
E' curioso notare come combacino quasi perfettamente con quanto ho usato io nella guida Small Business Server! Da qui il titolo del post.
Questo per me si è tradotto in facilità di implementazione. Ad esempio Zimbra non integra la gestione delle Graylist, ma la presenza di Postfix “sotto il cofano” ha reso questo semplice da implementare con Postgrey.
Infine, per un vero SBS server, non può mancare la condivisione dei file: e allora niente di meglio che la zimlet apposita che integra nell'interfaccia amministrativa di Zimbra anche la gestione degli utenti di dominio.
Ultimo suggerimento piccolo piccolo: usando Zimbra con Firefox installate l'estensione Prism: in questo modo il client acquista quasi l'aspetto di una applicazione Desktop. Con Google Chrome non serve: questa funzionalità è già inclusa nativamente nel browser.

Cosa non mi va

Ci sono anche alcuni aspetti su cui lavorare, tra cui ricordo ad esempio che la versione Desktop non è allineata con la versione online. Ad esempio non dispone del client Jabber integrato per l'instant messaging, o di altre cose più piccole che si notano con l'uso quotidiano che possono generare qualche fastidio, tipo la richiesta di avvenuta lettura del messaggio da parte del destinatario. Penso che questa sia una situazione momentanea.
Altra cosa che si nota è una certa pesantezza dell'applicazione e non mancano anche imprecisioni e comportamenti a volte “strani” dell'interfaccia che costringono a chiudere e riaprire il browser. Ma qui forse la colpa è del motore javascript di quest'ultimo.
La parte condivisione files (la "valigetta") e la parte documenti, inoltre, non sono all'altezza della soluzione proposta da Google.

Ma la cosa che più mi dispiace è la mancanza di una versione per le piccolissime aziende. Bisogna sapere che di Zimbra esiste anche la versione commerciale che integra funzionalità avanzate, prima fra tutte la sincronizzazione con gli utenti mobili tipo Blackberry e compagnia. Il taglio minimo è di 25 licenze desktop e 50 (!) mobili. Improponibile nelle aziendine del nordest dove vivo con magari due o tre cellulari da sincronizzare e 4-5 utenti di posta in sede. Esiste una versione da 399$ (annuali) per 15 utenti non espandibili, ma a queste devo comunque aggiungere i 500$ del “mobile” per 50 utenti. Decisamente fuori target per molti che finiscono, giustamente, con usare la soluzione proposta da Google.

Ma negli Stati Uniti evidentemente il nordest non c'e' :D

Alla prossima.

Ho letto con piacere il tuo post e quando sono arrivato alla fine ho pensato di segnalarti questo software che a me in azienda ha salvato la vita:

Desknow: http://www.desknow.it/

praticamente fa tutto quello che ti serve e costa pochissimo...
Dai un'occhio e casomai chiedi pure, io lo uso in azienda da 3 anni ed è una bomba...
Venivo da un mastodontico SBS con Exchange per soli 30 accounts...
Facendo una ricerca ho trovato questo software australiano interamente in Java e mi sento di consigliarlo vivamente...senza aver nessun rapporto commerciale con chi lo sviluppa ;-))

Ottima segnalazione!
Appena ho un ottimo gli faccio fare un giro.
Grazie.

Vorrei far notare che la nostra azienda ilger.com ( www.ilger.com ) è una delle prime certificate come Hosting Partner direttamente da Zimbra e sin dagli inizi ha pensato alla problematica di poter far utilizzare la suite anche come da Lei indicato alle piccolissime aziende e con un numero limitato di utenze. Proprio per questo motivo, abbiamo una proposta commerciale Zimbra Professional Edition che parte da un minimo di 5 mailbox. (inclusa la licenza mobile)
Per maggiori informazioni scriveteci ad info@ilger.com