Il software è come il sesso, è meglio quando è libero. (Software is like sex, it's better when it's free).

— Linus Torvalds

Nessun dorma ...

http://www.stenoweb.it/files/blog/konqui.png In questo mondo pinguinesco nessuno è autorizzato ad adagiarsi sugli allori: le novità sono incalzanti, si ha sempre l'impressione di lavorare in un cantiere aperto. Anzi, non è proprio una impressione, ma un sacrosanto dato di fatto. Scagli la prima pietra chi non cerca sempre di customizzare il proprio desktop con l'ultimo (instabile) ritrovato nella perenne ricerca di una chimera: il desktop perfetto. E allora perchè non tastare con mano KDE 4.1 beta ? Il team di kubuntu lo ha reso disponibile e ne ho approfittato dopo il (deludente ma giustificato) tentativo con la versione 4.0. Impressione ? Si comincia a ragionare, ma, nella logica del cantiere aperto forse la 4.2 andrà meglio ;)

Installazione

Ho usato una installazione "pulita" di ubuntu, nessun pacchetto QT installato e ho seguito queste istruzioni per la procedura.
Non tutto funziona bene, ho trovato "mischiate" versioni KDE3 e KDE4 di qualche software (ad esempio konsole che avviandosi, poi, mi danno una caterva di errori: nonostante avessi dato il consigliato:

sudo apt-get install kubuntu-kde4-desktop

konqueror e altri pacchetti indispensabili non sono stati installati e dovuto farlo poi a mano. Stessa cosa per i moduli lingua e altre cosine utili.

Impressioni

Per essere carino è carino, ma come per il passaggio da Windows XP a Vista è ancora troppa alta la sofferenza di dover reimparare ad usare il computer, senza contare il software non compatibile (o non integrato bene) che bisogna attendere "migri" al nuovo DE e alle QT4.
Attraverso il pacchetto gtk-qt-engine-kde4 l'integrazione (grafica) delle applicazioni GNOME/GTK è più che ottima (bene!) cosa non vera per le KDE3/QT3 (tra cui anche il package manager adept) che devono essere "aggiustate" a colpi di qtconfig, come succedeva, a parti invertite, in KDE3 con applicazioni QT4.

La velocità è ottima, segno che, oltre al buon lavoro del team di KDE, il passaggio alle QT4 ha dato ottimi frutti ed era indubbiamente cosa da fare.

Out of the box non mi hanno funzionato neppure tutti gli ammenicoli che nella controparte Ubuntu/Gnome andavano alla grande, tipo i tasti FN del portatile come quelli per la sospensione o il volume. Koffice 2 non è ancora usabile a differenza di kontact che funziona a dovere.

Per il resto ? Mah, devo lavorarci ancora un po', plasmoidi e ammenicoli vari cambiano un po' il metodo di lavoro e bisogna farci l'abitudine, solid, phonom e akonadi devono essere adottati dai software di terze parti per essere giudicati e per questo ci vuole tempo. Gli effetti desktop alla compiz di kwin sono sobri senza eccessi scenografici. Okular, semantica e altre cose non le ho ancora provate, quindi non esprimo giudizi.

Aspettiamo, le premesse sono molto buone, non posso far altro che stupirmi di fronte alla mole di lavoro svolto dai ragazzi di KDE. Ma ancora manca qualcosa, in special modo la migrazione di massa delle applicazioni basate su KDE3/QT3 al nuovo e fiammante ambiente. E su questo il team di sviluppo del DE non c'entra, può solo fornire gli "attrezzi" e attendere che succeda.

Nessun dorma, insomma, le novità non mancano mai, aspettiamo la 4.2 ? Nel frattempo ho fatto il mio primo lavoretto con le QT4 (in ambiante Windows tra l'altro ...) ma questa è un' altra storia.

If you are going for most excellent contents like I do,
only go to see this site every day since it gives feature contents, thanks