Il software è come il sesso, è meglio quando è libero. (Software is like sex, it's better when it's free).

— Linus Torvalds

Rispondi al commento

Convertire pacchetti deb da i386 a LPIA per Intel Atom

http://www.stenoweb.it/files/blog/deb.jpg Nel ho detto che sul Dell Mini 9 con processore Atom i "normali" pacchetti i386 non funzionano. I repository "standard" sono diversi, creati apposta per il gingillo di casa Dell con una architettura denominata LPIA (Low Power Intel Arch). Prima di perdersi d'animo sappiate che possiamo facilmente convertire i pacchetti senza dover ricompilare, attingendo all'ampio parco disponibile per i386. Vediamo come con un esempio.

Occhio: io non garantisco nulla. Anche se LPIA è in effetti solo una i386 con flag di ottimizzazione diversi, potrebbero magari (o magari no) insorgere comunque dei problemi, quindi siete avvisati, fatelo a vostro rischio e pericolo.

Personalmente vi posso dire che (con metodo tutt'altro che scientifico) non ho riscontrato fino ad ora alcun problema.

Case history : Acrobat Reader 8

Checchè se ne dica il miglior e compatibile visualizzatore di file PDF rimane quello di casa Adobe: il Dell Mini lo installa di default ma putroppo solo nella lingua inglese (per la verità anche su medibuntu la versione i386 italiana latita). Funziona alla perfezione, per carità, ma italian is better ;), inoltre ci permette di fare un esempio di conversione.

Questa procedura non siamo obbligati a farla sul Dell Mini: dato che non viene ricompilato nulla ma il pacchetto viene solo riassemblato, possiamo traquillamente metterci comodi sul nostro normale desktop e operare da lì.

Ecco i passi da seguire:

  1. Procurarsi il DEB i386 AdobeReader_ita-8.1.2_SU1-1.i386.deb da sito Adobe
  2. Creare una cartella dellmini da qualche parte (nella nostra home và benissimo)
  3. Aprire la cartella con Nautilus e copiarci il deb di AdobeReader appena scaricato
  4. Click destro del mouse sul file deb e selezionare "Estrai qui". Viene creata una cartella con lo stesso nome del pacchetto
  5. Rinominare la cartella (basta premere F2 sopra) in "AdobeReader_ita-8.1.2_SU1-1.lpia". In pratica si sostituisce i386 con lpia
  6. Entriamo nella cartella ed eliminiamo il file debian-binary
  7. Selezioniamo i file control.tar.gz e data.tar.gz. Click destro del mouse e selezioniamo ancora "Estrai qui".
  8. Eliminiamo i due file control.tar.gz e data.tar.gz.
  9. Rinominiamo la cartella control in DEBIAN (maiuscolo!)
  10. Entriamo nella cartella DEBIAN appena creata e con gedit editamo il file control
  11. Nella riga "Architecture:" sostituiamo i386 con lpia (se il file è di sola lettura prima cambiatene le proprietà in lettura/scrittura con click destro->proprietà->Permessi)
  12. Ritorniamo su nella cartella dellmini e apriamoci un terminale
  13. Creiamo il pacchetto con :
dpkg --build AdobeReader_ita-8.1.2_SU1-1.lpia

Finito !

Ora nella vostra cartella dellmini avete il pacchetto pronto da installare.

AdobeReader_ita-8.1.2_SU1-1.lpia.deb

In fondo in fondo è più complicato da spiegare che da fare.

N.B.
Se dopo aver installato il pacchetto il vostro Acrobat rimane in inglese eliminate la cartella :

rm -f ~/.adobe/Acrobat

e rilanciatelo. A questo punto selezionate "Italiano" e siete a posto.

Altri pacchetti

Ne ho provati diversi, e il procedimento è quasi lo stesso. Piccola differenza ad esempio con Skype in cui c'e' un livello di troppo nelle cartelle.
Per risolvere basta copiare il contenuto di data un livello sopra.

Praticamente nella cartella "skype-debian_2.0.0.72-1_lpia" dovrete avere "DEBIAN", "etc" e "usr" e non i "DEBIAN e "data" (che appunto contiene "etc" e "usr"). In alternativa modificate oppurtunamente il file "DEBIAN/conffiles".
Se volete il pacchetto già pronto (pigroni!) lo potete comunque scaricare .

Per il resto tutto liscio, compreso OpenOffice 3.0 (in cui vi viene il mal di testa data la moltitudine di pacchetti da rigenerare...), gtkstyle (per avere skype e gli altri ), Flash Player 10, Murrine SVN (necessario per il theme ) e altri.

Buona fortuna !

Rispondi

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.