Se volete che la funzione di un programma non venga scoperta dall'utente, descrivetela nella documentazione.

— Anonimo

Rispondi al commento

Dell Mini 9 con Ubuntu on the road

http://www.stenoweb.it/files/blog/dellmini2.png Finalmente! Anche se alla fine ho dovuto annullare l'ordine da Dell: non perchè avevo perso la pazienza, ma perchè il "pupetto" è spuntato al Carrefour pure scontato di 50 euro (considerando le spese di spedizione). E così a 299 euro me lo sono portato a casa senza tanti pensieri. Il commerciale Dell ha capito subito, e mi ha confidato che si è trattato di "un successo imprevisto che ci ha preso un po' alla sprovvista". Non stento a credergli, per due motivi: primo, quando lo preso io alla cassa eravamo in tre con la scatola sotto il braccio (pare che siano andati esauriti già domenica 2 novembre) e secondo, e più importante, trattasi di un prodotto che senza problemi definirei MERAVIGLIOSO. Vediamo com'e' andata.

Premetto tre cose:

  • Non stò facendo un confronto con altri netbooks, anche perchè gli altri non li ho visti/usati e quindi vi dò solo la mia impressione su questo prodotto.
  • Un netbook non è un notebook, sia chiaro. Questo tipo di device è perfetto per portabilità, navigazione su internet, musica e piccole attività domestiche e di studio. Non pretendete di rippare DVD, fare montaggio video o usare giochi 3D...
  • Gli screenshot che vedete in allegato a questo post non sono l'aspetto originario che ha il Mini 9 quando ve lo portate a casa: ho giocato io un po' con temi, fonts e icone. L'aspetto originale è quello che trovate in giro sulle recensioni che non si discosta di molto da una Ubuntu liscia liscia.

http://www.stenoweb.it/files/blog/dellmini3.png

Cose positive

Schermo

La prima cosa che notate quando lo accendete è lo schermo: stupendo. Luminoso, nitido di grande qualità insomma, nettamente migliore di quanto mi aspettassi da Dell, la quale non ha mai brillato per la qualità (visiva) dei suoi pannelli (compreso il mio Latitude D830). Questa volta chpaeau: ottima scelta, la dimensione ridotta dello schermo (9") e la generosa risoluzione (1024x600) rischiavano di essere un boomerang se la qualità del pannello non era adeguata. Invece dormiamo tranquilli, si vede benissimo, e la risoluzione orizzontale di 1024 punti permette di navigare sul 99% dei siti internet senza problemi e senza scroll orizzontali. Spezzo una lancia sui 9" di diagonale : secondo me è perfetto, che senso ha avere un affarone con pannello da 12" come annunciato ? E' come andare in giro con quei cellulari ENORMI da mezzo chilo per fare una telefonata. Si perde la portabilità che è la vera arma di questi device, senza contare i 150 euro in più del prezzo previsto, una volta abilitato l'antialiasing sui caratteri se ne apprezza ancora di più la qualità e leggibilità.

Tastiera

Puoi ridurre quanto vuoi la dimensione del computer (o palmare che sia), ma alla fine devi sempre fare il conto con le dita umane. Dell ha scelto di sopprimere i tasti funzione spostandoli in seconda battuta con tasto Fn tipico dei notebook. Scelta azzeccata, questo ha permesso di aumentare le dimensioni dei tasti "normali" guadagnando in usabilità. Con qualche minuto di "allenamento" si riesce a scrivere con buona velocità senza particolari problemi, anche se in questo caso molto dipende dalla dimensione delle vostre estremità...
I tasti funzione mappati sono da F1 a F10, e dunque ho avuto un piccolo sussulto: "Come faccio ad andare in full screen con le applicazioni senza F11 ?" Niente paura, abbiamo un tasto completamente inutilizzato da adibire a questa funzione. Qual'e' ? Ma come, il tasto windows naturalmente !. Non dobbiamo fare niente, ci ha già pensato Dell, premendo il redmond-tasto l'appicazione attiva và in fullscreen, che sia Firefox, Evolution o Nautilus. Molto comodo per sfruttare per intero i 600px di risoluzione verticale.

Sistema operativo

Inutile negarlo, qui è il valore aggiunto rispetto alla concorrenza (con Windows XP manco li prendo in considerazione): niente distribuzioni ad hoc sul modello "stroncato" tipo Asus-Xandros o sconosciute e pure datate tipo Acer-Linpus (ma dove diavolo la hanno trovata?), ti credo che dopo qualche ora la gente rivuole XP home...
No, qui hanno fatto un'altra ottima scelta: Ubuntu 8.04 LTS. Punto. La stessa Ubuntu che magari avete sul desktop o sul notebook a casa, o quasi. Il quasi è riferito all'architettura che è diversa: i386 (o 64bit) sul Notebook, lpia Atom sul Netbook. Questo è una piccola noia dal momento che significa che i deb i386 non possono essere installati direttamente sul Dell mini 9 e quindi vi ritrovate con l'eterno problema dei pacchetti non opensource (ad esempio Skype e Acrobat Reader) non disponibili per una particolare architettura (nel nostro caso lpia) in quanto non lo possiamo ricompilare. Questo taglia fuori anche i repository "alternativi" ma in pratica necessari tipo medibuntu che ogni ubuntista/ubuntiano attiva per avere codecs proprietari e affini. Ma non disperiamo, i codecs sono nella installazione base, compresi MP3 e WMA/WMV (o forse me li ha installati VLC ?). In più c'e' pure una scappatoia, in pochi passi possiamo trasformare un pacchetto i386 nel suo corrispondete lpia senza nemmeno ricompilare. Ne parlo in un prossimo post.

Rumorosità

Totale assenza di ventole e ventoline, disco fisso SSD muto come un pesce. Risultato ? Un morto fà più chiasso. E questo è veramente bello. Qui naturalmente i meriti vanno più al tipo di hardware che al vendor dello stesso. L'unico segnale esterno che avete è un piccolo "tepore" generato dalla batteria se lo tenete qualche ora sulla vostre gambe. Niente di piu.

Velocità

Anche questa è stata una piccola sorpresa, non mi aspettavo questa reattività. L'uso e gradevole e non c'e' alcuno scompenso nelle attività abituali, sia che stia navigando su internet con qualche filmato flash magari ascoltando della musica. 1GB montato di serie dà i suoi benefici, anche a F-Spot o Openoffice.

Altro

  • La batteria dura circa 3,5/4 ore: non sò se definirlo pregio o difetto, comunque tant'è.
  • Il caricabatterie/alimentatore sembra quello di un telefonino: leggero e piccolo pure lui.
  • La parte WiFi è molto buona. Ottima ricezione (20-40%) anche dove il mio latitude dice 0% e mi manda a quel paese.
  • Card reader SSD/MMC ecc, e tre porte USB, ci possiamo attaccare memorie di ogni tipo
  • Uscita VGA. Ci ho attaccato un monitor 19" da 1440x900. Nessun problema, risoluzione nativa e buona velocità
  • Webcam integrata. Funziona !
  • Per la prima volta vedo un suspend/resume funzionare a dovere semplicemente azionando il coperchio :D

Cose meno positive

Ne faccio una lista, senza tante spiegazioni. La maggior parte dei difetti potevano essere risolti con poco sforzo, questo denota forse una certa fretta nel far uscire il prodotto senza curare certi dettagli che sembrano sciocchezze, ma che invece, secondo me, sarebbero molto apprezzati.

  • Acrobat Reader in inglese. Risolto scaricando il pacchetto i386 per Ubuntu dal sito Adobe poi convertito in lpia. Siamo in Italia !
  • E installatemi sti benedetti Core Fonts Microsoft ! Nel web servono come il pane ! O perlomeno i Font Liberation di Redhat (ttf-liberation) creati apposta per sostituire i Microsoft.
  • Su uno schermo così non abilitare l' antialising dei fonts (aka ClearType) è un vero delitto.
  • Openoffice dall'aspetto alieno. Bastava aggiungere il pacchetto openoffice-gnome nella installazione di default e tutto andava a posto.
  • SSD piccolo. 8GB sono pochini considerando che "out of the box" ve ne rimangono circa 4 disponibili. E' vero che con pochi euro si acquistano chiavi USB da 8GB e dischi esterni da 1TB, ma la versione con SSD da 16GB sarebbe preferibile. A parziale risarcimento c'e' il modo in cui è stato assemblato: rimuovendo un paio di viti abbiamo SSD e RAM a portata di dita, quindi un domani non dovrebbe essere un problema sostituire l'unità con una più capiente appena i prezzi si abbasseranno.
  • Certe videate non ci stanno in 600px verticali: ad esempio il Client TS o la maschera per aggiungere i contatti in Evolution. Sarebbe bastato adottare un tema adatto tipo . I risultati sono visibili da subito: l'ultima riga di pulsanti si vedono (vedi immagini allegate).
  • Niente Compiz. Ma ad essere sinceri questo non mi pare certo un problema. Con un monitor così attiviamo il compositor di Metacity ed è già sufficentemento bello...
  • Applet del volume al massimo (e ne ho configurati due, quindi facile che sia per tutti) ma Netbook muto: piccolo brivido, ma poi era il volume dello speaker sul mixer a zero. Boiata, sciocchezza ? Per me più di qualcuno ha chiamato il supporto Dell ...

E allora ?

In definitiva fatemelo dire. Bello, veramente bello. Tre persone su tre che hanno visto il mio (e che non hanno mai usato Linux o Ubuntu in genere) hanno deciso di acquistarlo: uno ce l'ha fatta gli altri due sono arrivati a scorte esaurite.

Certo non fà tutto quello che fà un normale computer, ma poco ci manca. Ve lo potete infilare in borsa e portare ovunque, a scuola, in vacanza, o semplicemente tenerlo a portata di mano per accedere a internet velocemente e senza ingombro. E al prezzo di un celluare avete un device che assolve il 95% delle necessità di una normale utenza domestica fatta di internet, chat, MP3, fotografie e qualche documento. Questi affari "spaccano" e a Natale assisteremo ad un vero e proprio boom. Garantito.

Negli screenshots :

  • Tema (ma per installarlo vi serve la versione Murrine SVN 0.60 lpia non la i386. Vedremo come convertire i pacchetti)
  • Font Segoe UI (Windows Vista)
  • Icone Dropline Neu!
  • Sfondo scelto tra quelli predefiniti.

Byez.

AllegatoDimensione
624.84 KB
290.54 KB
176.57 KB
134.23 KB
177.24 KB
485.39 KB
481.55 KB
106.24 KB

Rispondi

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.